TUTTI I CONTENDENTI AL TRONO DELLA 7ª GF fi’zi:k, IL VIA DOMENICA DA PIAZZA DEGLI SCACCHI A MAROSTICA

Pontalto


Domenica 24 aprile Granfondo fi’zi:k a Marostica (VI)

Nomi illustri fra i ‘pro’ invitati ma anche tanti ‘nomi forti’ in lizza per la vittoria finale

Bertolin, Benedet, Molo e Schartmüller iscritte alla gara

Bergamo, Bertuola, Elettrico, Minuzzo, Poeta e Pontalto fra i favoriti maschi

 

 

Gli appassionati di ciclismo dovranno trattenere il respiro ancora per pochi giorni prima di vedere sfilar via i pedalatori della settima Granfondo fi’zi:k, domenica 24 aprile sulle strade di Marostica e dell’Altopiano di Asiago (VI). Il comitato organizzatore di Studio RX ha invitato a partecipare anche alcuni professionisti che competono e si allenano quotidianamente con le creazioni fi’zi:k, a cominciare dal veronese Elia Viviani del Team Sky in sella fi’zi:k Arione, proseguendo con il trentino Daniel Oss del BMC Racing Team, su selle fi’zi:k Aliante e con scarpe fi’zi:k R3B, e terminando con il forlivese Matteo Montaguti dell’AG2R La Mondiale, su selle fi’zi:k Arione e con scarpe fi’zi:k R1B.

Nomi di prestigio per una manifestazione ciclistica altrettanto prestigiosa, che partirà ed arriverà nello scenografico palcoscenico marosticense di Piazza degli Scacchi. Oltre ai professionisti, ci saranno ovviamente i nomi forti delle granfondo nostrane, desiderosi di ottenere un piazzamento che conta nella gara del Campionato Nazionale e Provinciale ACSI e dei circuiti Maglia Nera by Pinarello ed Alé Challenge.

Nella categoria femminile ci sarà la combattiva Odette Bertolin, una delle più allenate e protagonista settimanalmente di ottime prove, fra le più recenti spiccano il 2° posto alla Granfondo Firenze De Rosa, il successo in solitaria ottenuto alla Granfondo Liotto, il 3° alla prestigiosa Selle Italia di Cervia ed i quattro secondi posti consecutivi fra la Granfondo Davide Cassani, la Granfondo Diavolo in Versilia, la Granfondo Val di Cecina e la Granfondo Città di Loano.

Presente anche la trevigiana Elisa Benedet con i colori sgargianti del marchio Alé, la campionessa dai riccioli d’oro in queste zone ci sa fare, dopo il secondo posto ottenuto alla Granfondo Liotto del 10 aprile e soprattutto dopo la poderosa ‘cavalcata’ che le consegnò il successo alla Granfondo di Asiago dell’anno passato, senza dimenticare la scledense Matilde Molo, ‘abbonata’ a piazzamenti importanti.

Ai nastri di partenza anche Astrid Schartmüller, spesso dominatrice nelle gare ‘rosa’ (vincitrice alla GF fi’zi:k 2015 nel tracciato ‘medio’, abile a piazzarsi davanti ad una certa Serena Gazzini) ma che molte volte riesce a mettersi alle spalle anche tanti atleti maschi; ecco una bella rappresentazione di cosa significhino per lei le due ruote: “La bici per me significa libertà, autonomia, relax, il modo migliore per scoprire il mondo ed anche quello per poter ricercare i propri limiti. La bici è passione!”

I colleghi maschi non saranno da meno, con le partecipazioni dello specialista trentino delle ‘mediofondo’ Daniele Bergamo, vincitore lo scorso anno nel percorso corto, ‘timido’ quando si tratta di avere a che fare con il ‘pubblico’, molto meno quando inforca un velocipede. Alessandro Bertuola è uno dei tanti ciclisti ad aver compiuto il salto dal mondo ‘pro’ a quello amatoriale, e domenica tenterà di ‘ingrassare’ il proprio palmarès portando a casa un successo nel suo Veneto, ‘vendicando’ il 2° posto nella Granfondo fi’zi:k 2012 ed il 3° nel 2013. Tommaso Elettrico può invece già vantare una ‘conquista’ in quel di Marostica, ottenuta lo scorso anno nella distanza ‘granfondo’, una stagione aperta da una buona condizione fisica ma che ha portato alcuni risultati altalenanti anche a causa di un pizzico di fortuna venuta a mancare, con il 4° posto alla Granfondo Liotto dopo una sfida per larghi tratti dominata, ed il 3° alla recente Granfondo Firenze De Rosa. Allo start anche un altro trionfatore dello scorso anno, questa volta nell’itinerario ‘medio’, il bergamasco Antonio Camozzi, uno di quelli che hanno scoperto tardi il mondo della bicicletta: “La bici è stata un passaggio fondamentale nella mia vita, mi ha dato veramente tanto, ma spesso ho dovuto impormi dei limiti e circoscrivere un po’ questa fantastica passione, che mi ha travolto completamente”.

Pericolosi outsider anche due aficionados dei palcoscenici cicloamatoriali, il vicentino Paolo Minuzzo del Team Granfondo Liotto e il veronese Andrea Pontalto di Alé Cycling, con il primo a prediligere le ‘granfondo’ ed il secondo, più avvezzo alla velocità che alla fatica, protagonista delle ‘mediofondo’.

Altro sicuro ‘duellante’ sarà Emanuele Poeta, battuto al fotofinish da Marco Spada alla Granfondo Liotto, e in odore di rivalsa nell’oramai prossima Granfondo fi’zi:k. La possibilità di partecipare alla gara di domenica assieme a questi grandi atleti è ancora aperta, alla cifra di 55 euro fino al 23 aprile.

Info: www.granfondofizik.it