Tornerie industriali del legno: l’artigianato tecnologico

Tornio antico


Le tornerie industriali del legno sono aziende che si occupano della lavorazione del legno, uno dei materiali più nobili di cui l’industria può beneficiare, in molti e diversi settori di applicazione. I lavori che si eseguono in una torneria sono atti a trasformare il materiale grezzo, quindi tronchi o lastre di legname non trattato, in materia prima sofisticata od oggetti e componenti che servono a realizzare prodotti finiti. Il rispetto che i tornitori hanno verso il legno li porta a definirsi artigiani, in quanto la lavorazione tecnica e la manipolazione di questo materiale viene fatta secondo dettami, regole e leggi di antica tradizione, tramandate da generazione in generazione. Torneria famosa in Italia con ubicazione nel bergamasco è la torneria di Scaglia Ettore visitabile al sito http://www.scagliaettore.it dove è possibile vedere alcuni prodotti dello stabilimento.

Lo strumento principale con cui lavorano le tornerie industriali è il tornio, ossia lo stesso macchinario che si utilizzava in tempi remoti. Naturalmente, i torni moderni si avvalgono di alti meccanismi di tecnologia, per garantire risultati ancora più perfetti e di prestigio. Il tornio è uno strumento che sfrutta la rotazione del pezzo di legno ed opera in linea retta: in questo modo è possibile dare al legname qualunque forma si desideri, in modo preciso e levigato, distaccando il truciolo dalla parte viva e bella del legno. Al tornio si può realizzare qualsiasi cosa, partendo dalla materia prima, dalle opere di altissima falegnameria come interi moduli arredativi, pezzi di arredamento pregiato, complementi di arredo, porte, portoni, infissi, persiane e tutto quanto può venire in mente, fino ad oggettistica e pezzi da destinare alle grandi ditte di assemblaggio. Ad esempio la pomelleria e le maniglie per quanto riguarda il settore dei mobilifici, viti o tasselli per le ditte di assemblaggio, liste di parquet per chi si occupa di pavimentazioni. Le tornerie industriali del legno realizzano anche oggetti di uso comune come utensileria da cucina, strutture per macchinari come pedaliere per macchine da cucire o pedane per palestre ed attrezzi sportivi.

Un’altra faccia della torneria industriale è quella dedicate alle piccole opere d’arte, che questi artigiani riescono a plasmare partendo da un tronco d’albero: applique e lampadari estremamente eleganti e raffinati, cornici, oggettistica decorativa, cancelli e ringhiere imponenti e dall’effetto estetico maestoso. Alle tornerie industriali del legno, di solito, si rivolgono le ditte di grande pregio, che fabbricano e producono prodotti di alta qualità, per i quali pretendono altrettanto livello anche per i loro accessori e la loro componentistica. Le tornerie artigiane al servizio dell’industria sono anche tra le fabbriche più ecologiche presenti nel panorama della produzione italiana: utilizzano materie prime autorigeneranti, hanno consumi bassi e spesso, per coerenza con la propria filosofia, che li vede portare grande rispetto al legno ed alla natura che lo crea, utilizzano per la produzione impianti ad energia alternativa. Anche gli sprechi sono molto contenuti nelle tornerie, infatti il legname scartato, sottoforma di truciolo, viene spesso destinato alla creazione di combustibili per stufe, o, quando possibile, ricompattato per creare pannelli o pavimentazioni lamellari.