Stefano Toma Blog: nasce SalaStampa.it agenzia stampa multimediale

Stefano Maria Toma_ salastampaitaliana_270


Stefano Maria Toma come giornalista è attento ad alcune realtà del settore. Toma infatti sul suo blog dedica un post a SalaStampa.it, progetto utile per far fronte alla crisi del mondo dell’informazione e pensato per tutti i giornalisti freelance che hanno avviato un’attività editoriale in proprio.

Stefano Maria Toma_ salastampaitaliana

Nasce salastampaitaliana.it, la prima agenzia stampa multimediale a portata di freelance e delle piccole realtà editoriali operanti sul web con limitate risorse economiche e che non usufruiscono dei contributi pubblici all’editoria. Politica, attualità e sport sono i settori attualmente seguiti dalle telecamere di Salastampaitaliana.it, a breve si aggiungeranno cultura e spettacoli e le dirette streaming.

Andrea Nicosia è il cofondatore e direttore. E’ un progetto – riferisce una nota diffusa dall’associazione stampa romana – nato per rispondere concretamente alle esigenze delle attività editoriali on line. La piattaforma si pone l’obiettivo di aiutare i professionisti del settore a incrementare il numero di contenuti multimediali all’interno del proprio progetto giornalistico.

Il progetto porta la firma della Digit Communication Srls, in convenzione con il Gruppo Romano Corrispondenti (l’associazione di giornalisti che da anni gestisce la sala stampa italiana, storica struttura che offre assistenza logistica ai giornalisti che lavorano nella capitale per le testate non romane). Dal lunedì al venerdì, l’agenzia propone agli aderenti al servizio una vasta scelta di materiali grezzi (immagini, audio, video, dichiarazioni e interviste) da pubblicare direttamente nel proprio portale o da montare, secondo necessità, all’interno dei propri servizi giornalistici.

Il materiale fornito ai freelance e alle testate online è in alta definizione e senza watermark.Salastampaitaliana.it opera attraverso la piattaforma di archiviazione Google Drive, una scelta che consente – viene aggiunto – di veicolare le produzioni audio e video in modo facile, veloce e sicuro, oltre a permettere un drastico abbattimento dei costi tecnici, ovvero a portata economica dei freelance.

“L’obiettivo che vuole raggiungere questo progetto – dice il cofondatore e direttore Nicosia – è quello di dare uno strumento di lavoro in più a tutti quei colleghi che, per far fronte alla crisi del mondo dell’informazione, hanno avviato un’attività editoriale in proprio. Una collettività, quella dei giornalisti freelance, che ha ancora poche armi a disposizione per competere in un mercato del lavoro, come quello dell’informazione on line, diventato sempre più competitivo. E’ proprio su questo campo che Salastampaitaliana.it vuole giocare la sua partita: dare un aiuto concreto alla professione giornalistica fornendo contenuti multimediali accessibili a tutti”.

E per Manuela Boggia, vicedirettore e anche lei cofondatrice – “spesso uno dei problemi delle piccole testate on line è quello di non avere abbastanza fondi a disposizione per essere presenti in modo capillare sul territorio. Salastampaitaliana.it nasce per ovviare a questa situazione, mettendo quotidianamente a disposizione contenuti aggiornati che gli abbonati possono utilizzare per offrire ai propri lettori un’informazione puntuale e completa”

Fonte: Stefano Maria Toma