Se i giornali parlano di Fedez…

fedez


Qui ci sarebbe da indignarsi forte, ma ormai siamo talmente abituati a questi teatrini che non ci sconvolgono neanche più di tanto! La storia è questa: Fedez, il giovane rapper giudice di X Factor, è in vacanza in montagna, precisamente sulle Alpi Svizzere. Ci può stare, no? Dopo un anno professionalmente intenso si gode qualche giorno di relax con la sua fidanzata. E fin qui, niente di strano… L’artista posta una sua foto sul suo profilo Facebook: è seduto sul letto, la faccia assonnata, spettinato. E allora, direte voi?

Libero non ha niente da fare

Allora, nella foto si vedono le lenzuola, e sotto le lenzuola le gambe del giovane. Che però, messe in quella posizione, sembrano…un sedere! La cosa finirebbe lì, al massimo potrebbero esserci un po’ di commenti ironici dei fan (o meno fan) e invece no!

La “notizia” (di rilevanza nazionale, capite bene!) viene presa nientepopodimeno che da Libero. Che gli dedica un articoletto. Già qui sarebbe da rifletterci: un quotidiano importante come Libero che si occupa di gossip? Mah… non sarebbe meglio parlare (di più e bene) dei movimenti di Renzi, i bombardamenti in Siria, dell’Isis, l’Arabia Saudita e tutto quello che condiziona, in bene o male, la nostra vita?

E’ vero, è vero, purtroppo attirano di più i matrimoni tra le veline e i calciatori, gli attori che organizzano feste in bus a Roma, i cantanti che vanno a vivere al centro di Milano. Ma veramente ci interessa sapere con chi va a letto Fedez?

Ma c’è di più!

A quanto pare sì, ci interessa. E’ un argomento così serio che perfino un leghista si è scomodato. Questo signore si è svegliato, ha connesso i suoi neuroni, ha acceso il cellulare e ha scritto questo post sui social: “Per Fedez da buon sinistroso ogni buco è galleria anche se è di un uomo! Brau! Ahahahah!”. Il signore in questione è Massimiliano Aliprandi, Lega Nord. Signori, parliamo di un tizio a cui paghiamo lo stipendio.

Che dovrebbe occuparsi di edilizia scolastica, riforme del lavoro, diritto alla sanità, istruzione, sviluppo economico e sostegno alle imprese. Capisco che condividere il partito di Matteo Salvini non sia impresa facile, insomma, con tutte quelle felpe da preparare e quegli slogan da urlare in televisione, il tempo di occuparsi di cose importanti potrebbe mancare. Insomma, dovrebbe occuparsi di un sacco di cose, ma non di un culo non culo postato su Facebook.

Traete voi le vostre conclusioni.