ESTATE 2016: PER ESSERE ‘GREEN’ LA SOLUZIONE E’ SCEGLIERE LA BARCA A VELA

estate 2016 essere green in barca a vela


estate 2016 essere green in barca a vela

A parità di prezzo, ben il 68% dei turisti italiani sceglie una struttura a basso impatto ambientale. Nel 2015, oltre 2 milioni di persone hanno svolto una vacanza in bicicletta. Il 54% dei turisti pianifica un viaggio che riduca al minimo le emissioni nocive. Questi tre dati, forniti la scorsa estate durante un evento di Legambiente in Toscana, ci fanno capire chiaramente la strada che gli italiani stanno prendendo in tema di vacanze: la sostenibilità.

Quello che si sta verificando in una città come Roma, per esempio, dove il traffico è quotidianamente in tilt, i trasporti pubblici funzionano molto male, esistono solo due linee e mezzo della metropolitana (A, B e B1), le piste ciclabili sono poche, degradate e pericolose, sta spingendo sempre più cittadini a coltivare metodi di vita più sostenibili. Almeno quando si parte per il mare o la montagna. È per questo che per quanto riguarda l’estate 2016, la tendenza sarà quella di essere ‘green’ e per come la vediamo noi, la barca a vela sarà una delle scelte in crescita. Di sicuro la più efficace per unire divertimento, eco sostenibilità e cultura.

Optare per una settimana in barca a vela, al posto di prendere l’automobile per spostamenti di svariate centinaia di chilometri. L’emissione di biossido di carbonio delle quattro ruote per passeggero/km, infatti, è molto superiore a quella degli aerei, come spiegava nel 2010 Jens Borken-Kleefeld dell’IIASA (International Institute for Applied Systems Analysis) di Laxenberg, Austria. Il nostro consiglio, allora, è di spostarsi in treno o in pullman (ma se andate a metano va bene anche l’automobile!) verso la Liguria, dove ci sono diversi moli di partenza per iniziare la vostra vacanza in barca a vela ecosostenibile, sapendo che ciò che state facendo è un piccolo grande gesto rivoluzionario.

Sappiamo che quando si sceglie di sostenere un’esistenza ‘green’ è molto facile scivolare sulla classica buccia di banana. Venir meno ad una serie di obblighi perché per tantissimi anni si sono portate avanti una serie di abitudini diametralmente opposte. Dal rispetto ferreo della raccolta dei rifiuti differenziata, passando per la sostituzione della macchina con una bicicletta, fino alle ferie estive a piedi (per esempio il ‘Nordic Walking’), ogni buona pratica richiede una bella dose di pazienza. Ma questa pazienza sarà ripagata: immaginatevi sdraiati a bordo di una barca a vela che naviga solcando in silenzio e ad emissioni zero lo splendido Mar Mediterraneo. Mica male, no?

Posted by Valerio Valeri
Redazione SkipperClub.it
via A,Manzoni, 56 20900 Monza
tel. +39039946609
redazione@skipperclub.it
Per ulteriori informazioni: info@skipperclub.it