BILANCIO DA INCORNICIARE PER IL GS CASTELLO. TROFEO TOPOLINO SCI FONDO: NUMERI DA RECORD

Gruppo_AllieviF03


Un mese dalla conclusione del Trofeo Topolino Sci Fondo in Val di Fiemme

Sono stati 1312 i partecipanti oltre ai 120 del “Revival”, numeri da record

Nel bilancio anche un significativo indotto diretto e promozionale: 45’ su Rai Sport

Nicoletta Nones e i suoi 150 volontari già al lavoro per l’edizione 2017

 

 

Tempo di bilanci, ad un mese dalla conclusione, per il Trofeo Topolino Sci Fondo che ha messo in archivio con successo la 33.a edizione, evento da sempre ospitato in Val di Fiemme (TN).

Due giornate di grande sport e di numeri significativi: 1312 partecipanti oltre a 120 atleti non più giovanissimi che hanno vivacizzato la gara “Revival”, dedicata agli ex concorrenti del Trofeo Topolino Sci Fondo.

Quella del Trofeo Topolino Sci Fondo, proposto dal GS Castello, è una storia lunga 33 anni e che ha coinvolto nel tempo tutta la comunità fiemmese, segno che la manifestazione è davvero sentita in tutta la località.

A capo dell’organizzazione c’è Nicoletta Nones, che nel 1985, alla seconda edizione, vinceva la categoria Allievi, una sportiva che ha ancora ben vivo il ricordo dell’emozione e della soddisfazione provate dai giovanissimi fondisti e che si tramandano di generazione in generazione.

Il bilancio del 2016 è decisamente positivo. La partecipazione, ormai da anni, si è attestata intorno ai 1300-1400 concorrenti ad edizione, e per una gara giovanile, soprattutto di sci di fondo, questi sono numeri importanti e da “leggere” con attenzione. Innanzitutto va evidenziata la presenza di 13 regioni, un dato significativo anche perché lo sci di fondo non si pratica dappertutto e fra il resto questa è stata una annata avara ovunque di neve. La partecipazione straniera di 11 nazioni va valutata considerando che, per scelta, gli organizzatori non ospitano alcun concorrente o squadra, diversamente da quanto succede in altre discipline, e questo ovviamente è penalizzante dal punto di vista numerico, ma invece non va ad incidere negativamente sul bilancio di un evento gestito globalmente da volontari, circa 150, che dedicano gratuitamente il proprio tempo libero.

Di contro, il Trofeo Topolino Sci Fondo assicura un notevole indotto immediato alla località, considerando che i trentini rappresentano appena il 28% delle presenze, ma garantisce anche un importante indotto mediatico. Rai Sport ha dedicato una sintesi di 45’, diversi tg nazionali e locali hanno speso belle immagini e commenti sulla gara e sulla Val di Fiemme, la Walt Disney Company Italia dal canto suo ha messo in campo una formidabile promozione sui propri mezzi, come gli spot sui canali TV Disney Channel, Disney Junior e Disney XD (dal 10 al 23 gennaio 2016), sul sito web e sui social network. Ampi spazi anche sui giornali e non solo italiani, ma soprattutto sul diffusissimo Topolino settimanale, prima e dopo l’evento.

In Val di Fiemme la mission del Trofeo Topolino non è solo agonismo, ma è anche divertimento, intrattenimento e soprattutto solidarietà. Dal 2006 il 10% delle iscrizioni viene devoluto al sostegno a distanza di bambini che hanno bisogno di aiuto. Attualmente sono quattro quelli sostenuti dal comitato organizzatore, i loro nomi sono Zarni Than Isac e Zaw Htlun Isac del Myanmar (Asia), Nikita Female dell’India e Yam May Panfilo del Messico”.

Grazie alla collaborazione di The Walt Disney Company Italia S.r.l, il Trofeo Topolino entra anche nelle scuole locali con iniziative legate al disegno e alla pittura. Quest’anno, oltre al progetto di disegno già collaudato con la scuola media di Cavalese e il Liceo Artistico di Pozza di Fassa, è partito un nuovo progetto con le scuole elementari, inoltre già da due anni il Trofeo può fregiarsi del marchio “Family in Trentino” assegnato dalla Provincia di Trento, mentre la FIS lo ha inserito nel FIS Snow Kidz, iniziativa su scala planetaria diretta ad avvicinare le nuove generazioni alla neve.

I risultati tecnici di quest’anno sono superlativi e di certo, come è successo in passato, tra qualche anno vedremo vincitori e vinti gareggiare sulle piste di tutto il mondo.

Intanto Nicoletta Nones e i suoi volontari, col supporto delle istituzioni, sono già al lavoro per l’edizione 2017.

Info: www.trofeotopolino.it