ANCHE ACSI CICLISMO FESTEGGIA L’8 MAGGIO, UNA CINQUINA DI GRANFONDO DA NORD A SUD

Gruppo03


Dal Piemonte alla Calabria è sempre Campionato Nazionale ACSI

Colnago Cycling Festival di Desenzano del Garda (BS) invaso dai ciclisti

GF Terre dei Varano di Camerino (MC) a segno con l’ottava edizione

Altri appuntamenti a Novara, Colle di Val d’Elsa (SI) e Bagnara Calabra (RC)

 

 

Ieri, 8 maggio, era la giornata da dedicare alle proprie madri, ma anche ad ACSI Ciclismo che, in occasione di questa sentita ricorrenza, ha voluto premiare i propri appassionati con ben cinque sfide sul pedale sparse lungo la superficie dello stivale.

A Desenzano del Garda (BS) andava in scena il Colnago Cycling Festival, una delle competizioni ciclistiche più attese dell’anno, capace di raccogliere l’entusiasmo e la passione di una miriade di atleti, oltre 3000 ieri sulle sponde bresciane del Lago di Garda. Il comitato organizzatore dell’evento ha proposto ancora una volta ideali di condivisione, divertimento e dello stare assieme ammirando scenari incantevoli e godendosi i panorami dal sellino di una bicicletta. Dopo l’augurio delle autorità locali e di tanti protagonisti del ciclismo presenti e passati, come Gianni Motta ed il “Falco” Paolo Savoldelli, alle ore 7 del mattino gli avventurieri sono partiti per regalarsi una giornata indimenticabile all’insegna del Campionato Nazionale ACSI. È stato un successo anche dal punto di vista della beneficenza, con la raccolta fondi a favore dell’AIRC – Associazione Italiana per la ricerca sul cancro, raccolta che ad oggi ha raggiunto l’80% del tetto dei 10 mila euro. Una programmazione esemplare dunque, esaltata anche dalle parole del responsabile nazionale di ACSI Ciclismo Emiliano Borgna: “Un successo incredibile ed una organizzazione spettacolare, forse l’edizione più bella del Colnago Cycling Festival. Siamo fieri di poter assistere all’impegno di persone capaci di mettere in scena eventi di questo tipo, come quello profuso dal team capitanato da Tazio Palvarini, supportando le esigenze di ognuno e rappresentando al meglio le doti agonistiche e la voglia di competere fra le bellezze del territorio italiano. Davvero complimenti”. All’area Expo del Colnago Cycling Festival era presente anche il comitato organizzatore della Marcialonga Cycling Craft di Fiemme e Fassa, quest’anno in scena il 12 giugno, una delle manifestazioni d’élite dello Zero Wind Show, il circuito patrocinato interamente da ACSI Ciclismo.

Il Colnago Cycling Festival è stato premiato anche da una lunga differita RAI, in onda a partire dalle 18.30 di domenica, a mostrare le immagini delle vittoria di Marco Morrone, abile a trionfare su Matteo Zannelli e Igor Zanetti nel percorso ‘lungo’, e gli altrettanto prestigiosi successi di Ilaria Lombardo (lungo), Alessandro Brambilla (corto), Anna Scandelli (corto), Marco Trevisan (medio), Monica Bonfanti (medio).

Non solo Desenzano del Garda per ACSI Ciclismo, ieri si disputava anche l’ottava Granfondo Terre dei Varano a Camerino (MC), lungo i tracciati ‘lungo’ di 153 km e 3300 metri di dislivello, ‘medio’ di 100 km e 2000 metri di dislivello e ‘corto’ di 56 km e 1100 metri di dislivello, aperto ad e-biker e cicloturisti. Nei primi due casi le vittorie sono andate a Giampaolo Busbani e Barbara Lancioni e a Davide D’Angelo e Debora Morri, abili a conquistarsi punti preziosi per il Campionato Nazionale ACSI. Curiosa l’iniziativa che ha visto i ciclisti poter scegliere se effettuare un’analisi scientifica sulla variabilità dei valori del cortisolo, per ricevere a loro volta informazioni dettagliate sullo stress generato dalla prestazione fisica e sull’eventuale predisposizione genetica ad assimilare questo ormone prodotto dalle ghiandole surrenali e derivante dal più conosciuto colesterolo.

Sempre nella giornata di ieri il calendario di ACSI Ciclismo Fondo ha proposto la 20ª Granfondo della Vernaccia – Colle di Val d’Elsa (SI) ed i percorsi di 165 km (2033 metri di dislivello), 117 km (1297 metri di dislivello), entrambi agonistici, ed un ‘corto’ cicloturistico di 70 km (1000 metri), fra splendidi boschi, vigne ed uliveti, in cui al culmine della gara i cicloamatori hanno potuto ammirare la “città del cristallo” in tutto il suo splendore semplicemente volgendo lo sguardo verso il basso.

Il Campionato Nazionale ACSI si è spostato poi nel Novarese, con i 1.650 partecipanti alla 2ª Granfondo Novara, con le vittorie nel percorso ‘breve’ di 125 km di Cristiano Parrinello davanti a Davide Ripamonti e Andrea Volpi, mentre sul ‘medio’ di 148 km il più veloce è stato Jacopo Padoan davanti ad Aldo Ghiron e Christian Martinelli e nel ‘lungo’ di 173 km ha vinto Alan Seletto davanti a Wladimir Cuaz. Tra le donne, primi posti per Loredana Girello, Erica Magnaldi e Viviana Brazzo. Gli atleti hanno pedalato sulle strade novaresi, ma anche di Vercelli e Biella, per poi tornare verso il traguardo situato nella bella piazza Martiri di Novara.

Dal Piemonte alla Calabria, con la 3ª Fondo Città di Bagnara Calabra (RC), poiché anche questo è ACSI Ciclismo, un ente di promozione sportiva che dagli scenari montani a quelli marittimi offre manifestazioni all’insegna della sicurezza, dell’organizzazione dei comitati e gare d’impareggiabile bellezza.

Info: www.acsi.it/Ciclismo