ACSI CICLISMO… NELLA VASCA DEGLI SQUALI; BIS A CATTOLICA PER FANTINI, LANCIONI E PAZZINI

Spada_Bertuola


Domenica scorsa Granfondo degli Squali a Cattolica & Gabicce Mare (PU)

Il responsabile nazionale ACSI Ciclismo Emiliano Borgna presente alla manifestazione

Fantini, Lancioni e Pazzini replicano i successi dell’edizione 2015, vince anche Zangheri

Il Campionato Nazionale ACSI ha messo a segno un’altra gara di livello

 

 

ACSI Ciclismo domenica scorsa si è fatto addentare dalla Granfondo degli Squali di Cattolica & Gabicce Mare (PU), mettendo a segno un altro morso sul pedale. I 1804 iscritti alla seconda edizione, suddivisi in quindici nazioni e diciassette regioni nostrane, si sono resi protagonisti di una giornata da incorniciare, cui non ha voluto mancare il responsabile nazionale ACSI Ciclismo Emiliano Borgna, gareggiando assieme a tanti altri appassionati nel percorso ‘corto’: “Complimenti a tutti, in particolar modo agli organizzatori della Granfondo degli Squali, a cominciare dal presidente Massimo Cecchini e dal coordinatore Filippo Magnani, nonostante le titubanze meteo i ciclisti al via quest’oggi sono davvero tanti. Mi è piaciuta molto anche la gara dei piccoli che ha coinvolto più di 200 bambini, e le celebrazioni finali della sfida dei grandi, con una medaglia consegnata a tutti i finishers, oltre alle gustose sfiziosità a base di pesce a promuovere anche il territorio locale. È un orgoglio per noi di ACSI Ciclismo avere a disposizione un contest di tale calibro nel nostro Calendario Nazionale”. Un numero che supera di circa 500 unità il computo totale di atleti al via nel 2015, una grande soddisfazione per la manifestazione organizzata dal Velo Club Cattolica e dal Ciclo Team 2001. La pioggia ha minacciato a lungo di bagnare la partenza dell’oceano di corridori, ma non una goccia è scivolata lungo le strade delle province di Pesaro e Urbino, concludendo la sfida su due ruote con un sole splendente. Pasqualo, mascotte dell’evento, ha salutato i partecipanti dall’Acquario di Cattolica (RN), ‘spingendoli’ a percorrere le colline di Romagna e Marche, sino all’arrivo scenografico posto a Gabicce Monte (PU), ove la vista sulla costa adriatica ha regalato un’impagabile finish line.

A metà del percorso ‘lungo’ di 136 chilometri si segnalano Christian Barchi (Cannondale-Gobbi-Fsa) e Federico Scotti (Mc Cycling Time), braccati dal sempre competitivo Alessandro Bertuola in sella ad una bici della famiglia Liotto, e da una decina di inseguitori. I fuggitivi sono stati ripresi poco più tardi sull’aspra salita di Belvedere Fogliense, e nella discesa susseguente tra i prim’attori si trovano Alessandro Fantini (Gc Melania), proprio Bertuola (Cicli Copparo-Liotto) ed Emanuele Marianeschi (Mc Cycling Time). I tre vanno ‘al largo’ come da gergo ‘squalesco’ e all’ultimo può partire lo sprint, chi afferrerà per primo la preda del traguardo non è dato saperlo, il trittico pare deciso ed agguerrito in egual maniera. Fantini fa il bis vincendo per il secondo anno consecutivo, su Marianeschi e Bertuola. In ambito femminile il discorso è differente, all’arco d’arrivo i giochi sono fatti e Barbara Lancioni (Somec-Mg.K Vis-Lgl), anch’essa vincitrice nel 2015, ha la meglio su Barbara Genga (Team Fausto Coppi) e Maria Cristina Prati (Team del Capitano).

Nel percorso ‘corto’ di 84 km al comando al 35° chilometro s’intravede Christian Pazzini (Frecce Rosse Rimini), il quale giunge solitario al traguardo e si ripropone nuovamente come uno dei vincitori della Granfondo degli Squali. Seconda posizione per Silver Lazzari (Rock Racing) e gradino più basso del podio per Leonardo Viglione (Team Ucsa). Donne protagoniste con Lorena Zangheri (Gc Melania), ciclista ‘di casa’ in quanto vive proprio a Cattolica. Dietro l’abile atleta si sono piazzate Debora Morri (Team del Capitano) e Marica Tassinari (Team Passion Faentina). Ottimo riscontro anche da parte delle società, con il Team del Capitano ad imporsi su Gs Cicli Olivieri e Gs Valconca Ottica Biondi.

Ma la vera festa è iniziata al termine della Granfondo degli Squali, fra musica ed appuntamenti culinari come piadine, rustida di pesce, premiazioni ed una medaglia a tutti i concorrenti che hanno terminato la gara, prima di fiondarsi tutti al parco dell’Acquario di Cattolica per uno sfizioso pranzo, ovviamente a base di… pesce.

Info: www.acsi.it/Ciclismo