ACSI CICLISMO E GF LIOTTO: PARTNERSHIP DI SUCCESSO. VICENZA CELEBRA UNA GRANDE GIORNATA DI SPORT

Borgna01


Il 10 aprile scorso l’enorme successo del Campionato Nazionale ACSI con la GF Liotto

Il responsabile nazionale ACSI Emiliano Borgna si è impegnato nel “mediofondo”

Circa 2000 partecipanti e una folta cornice di pubblico hanno animato l’evento

ACSI Ciclismo farà tappa a Marostica il 24 aprile con la GF fi’zi:k

 

 

Domenica scorsa la città di Vicenza ha celebrato un’indimenticabile giornata di sport, che ha attirato le attenzioni di tutti, concorrenti della Granfondo Liotto in primis, ma anche quelle di tanti appassionati che hanno seguito l’evento da bordo pista o addirittura “accompagnando” i ciclisti lungo alcuni tratti del percorso. Il merito di questo successo è da attribuirsi alla famiglia Liotto, abile nell’allestire un contest con i fiocchi, in una città dalle molteplici bellezze, premiata anche da una splendida giornata di sole e svoltasi “sotto l’ala protettrice” di ACSI Ciclismo, presente all’avvenimento granfondistico nella figura del proprio responsabile nazionale Emiliano Borgna: “I fratelli Liotto sono davvero una famiglia speciale, portano avanti con grande onore quella che è stata l’attività del padre, mettendo in piedi una tra le più belle manifestazioni che abbiamo in Italia. Si meritano tutto ciò ed un grande applauso. Questa è una delle gare più importanti per ACSI Ciclismo, ne abbiamo parecchie sparse in ogni regione d’Italia, ma la Granfondo Liotto è sicuramente una manifestazione d’eccellenza per noi e per tutto il movimento”.

Parole che hanno preceduto la ‘cavalcata’ del responsabile nazionale ACSI verso il percorso ‘mediofondo’ di 95 km e 1400 metri di dislivello, vinto poi da Stefano Nicoletti e dalla trentina Serena Gazzini, al ritorno dopo un brutto incidente accorsole in una gara lo scorso anno, arrivata sul traguardo con le lacrime a bagnarle il viso.

Circa 2000 appassionati hanno partecipato alla diciottesima edizione della Granfondo Liotto, in una città di Vicenza ‘bloccata’ proprio in funzione della gara, con ogni passaggio debitamente segnalato ed un ristoro aggiuntivo rispetto al 2015 posizionato dal comitato organizzatore.

L’itinerario di gara, dopo la partenza con la ‘sfilata’ in Viale Roma, proseguiva in maniera lineare, ma alcune salite hanno reso più impegnativo il ‘cammino’ dei cicloamatori, come la prima asperità di giornata, la Fimon – San Gottardo con pendenze massime del 14%, o la suggestiva San Germano dei Berici – strada Lupia che ha traghettato i concorrenti dalla Val Liona all’altopiano di Pozzolo, costituita da 4 km con una pendenza media del 9% nella prima metà ed una massima del 20%. L’erta più lunga era ‘posizionata’ all’80° chilometro, conosciuta dagli appassionati come la Salita degli Ulivi, con l’ultima ‘inclinazione’ dei cicloamatori da San Valentino a Perarolo seguita da un falsopiano finale all’altezza della pineta. Nel tracciato ‘granfondo’ a trionfare sono stati Marco Spada al fotofinish su Emanuele Poeta, e Odette Bertolin in solitaria per la categoria femminile. ACSI Ciclismo proseguirà il proprio cammino verso la gloria il 24 aprile, con un’altra manifestazione del Campionato Nazionale ACSI e del Vicentino, la Granfondo fi’zi:k – Città di Marostica.

Info: www.acsi.it/Ciclismo